Conferitagli con decreto del presidente della Repubblica, la medaglia al presidente di SIDiMa, la Società italiana disability manager, gli è stata consegnata dal ministro Lorenzin: “Un bellissimo riconoscimento: tra i 27 premiati ero l’unico non sanitario”

VENEZIA – “È stata un’enorme soddisfazione, totalmente inaspettata: ero l’unico non sanitario, tra medici e professori. Un riconoscimento ancora più sentito perché premia quello che faccio tutti i giorni da una vita: lavorare per costruire una società inclusiva”. Rodolfo Dalla Mora, architetto e presidente di SIDiMa, la Società italiana disability manager, non nasconde l’emozione: ieri, presso il ministero della Salute, gli è stata consegnata la medaglia di bronzo al Merito della sanità pubblica, conferitagli con decreto del Presidente della Repubblica.

Dalla Mora dal 2007 è disability manager, responsabile dell’Ufficio accessibilità e del Caad (Centro per l’adattamento dell’ambiente domestico) in due strutture ospedaliere – l’Ospedale riabilitativo di Motta di Livenza e il Ca’ Foncello di Treviso – e consulente disability manager per l’Azienda Ulss 4 del veneto orientale. “Per me questa medaglia ha un valore speciale, perché rappresenta un riconoscimento alla figura del disability manager, al suo ruolo sia in ambito sanitario, sia in quello sociale”.

Le medaglie consegnate dal ministro Beatrice Lorenzin sono state 27, tra professionisti della salute, esponenti del mondo accademico, dei Corpi e delle Forze armate dello Stato: “La sanità italiana è una sanità di eccellenza – ha sottolineato Lorenzin –: un’eccellenza che si traduce certamente nel lavoro quotidiano di ogni professionista, ma che raggiunge il suo culmine grazie alle azioni di persone che hanno deciso di dedicare una parte del proprio tempo agli altri, di aiutare i più bisognosi, sia in Italia sia in zone del mondo disagiate o devastate da violenti conflitti o da catastrofici eventi naturali. Persone che, per motivi differenti, con i loro comportamenti e le loro azioni concrete, rappresentano alti esempi di dedizione civile e di altruismo”.

Per Dalla Mora non era la prima onorificenza: nel 2008 è stato nominato Cavaliere al merito della Repubblica “per il suo impegno nel sociale, in particolar modo a favore delle persone con disabilità”; nel 2012 è stato nominato Commendatore della Repubblica italiana “per alti meriti scientifici nel campo dell’accessibilità e dell’inclusione sociale da parte delle persone con disabilità”.

di Ambra Notari

Fonte:

https://www.superabile.it/cs/superabile/accessibilita/20170412-della-mora-disability-manager.html